…anche questa è democrazia! Paolo Villaggio, nella sua maschera fantozziana, è stato senz’altro un attore capace di riprodurre gli stereotipi dell’italietta che si è creata dopo gli anni ’70 e che tuttora può riconoscersi nella saga del ragioniere più conosciuto del piccolo schermo.