Marchionne non riesco considerarlo un “nemico di classe”.

di Gianni Vattimo Il lutto di Torino per Marchionne non è come il lutto per un Agnelli ad esempio. O meglio, è diverso! È diverso nel senso che è un lutto più sincero. Un lutto più sentito perché oggi è difficile immaginare ancora Marchionne come un nemico di classe. Tutti abbiamo partecipato al problema del salvataggio della Fiat, che tutto […]

Continue reading »

Wagner. Il fascino, la magia di Bayreuth. (Una cronaca in diretta o quasi dal festival wagneriano)

di Maria Pace Nemola Il fascino, la magia di Bayreuth, certo anche della città bavarese, o meglio dell’Alta Franconia, in sé e per sé … piacevole città, il cui nucleo originario risale alla metà del XII secolo, allora ancora piccolo villaggio sotto gli Hohenzollern. Passata poi sotto Kulmbach e man mano divenuta sempre più fiorente dopo che all’inizio del Seicento […]

Continue reading »

Università serva a chi serve? Riprendiamo dalle dimissioni di Francesco Coniglione.

Sempre più burocrazia e tabellari inutili al Sapere e utili al mercato snaturano l’insegnamento e l’apprendimento stesso. Tempo addietro un amico del blog ci ha portato all’attenzione la lettera del Prof. Francesco Coniglione, Ordinario di Storia della Filosofia e Presidente del CdL in Scienze dell’Educazione e della Formazione (Dipartimento di Scienze della Formazione) dell’Università di Catania. Coniglione si dimette da […]

Continue reading »

L’eterna lotta fra interiorità ed esteriorità, vista nel bianco e nero degli scacchi. (2° parte)

Partiamo analizzando i pezzi, dal pedone in avanti. Gli 8 pedoni sono i combattenti in prima linea. Loro sono gli unici che possono aprire il gioco (ad eccezione del cavallo) muovendosi avanzando di un solo di un passo in avanti, conquistando il primo avamposto per iniziare la battaglia; ci ricordano le 8 virtù necessarie a risvegliare il sacro fuoco. I […]

Continue reading »

Il simbolismo esoterico ed occulto nel gioco degli scacchi. (1° parte)

La storia di questo gioco si perde nella notte dei tempi. Basti pensare che era già presente nelle tombe dei Faraoni, ben conosciuto nelle culture nordiche e vi sono inoltre sue diverse rappresentazioni artistiche in differenti civiltà. Si dice che sia stato inventato dal Saggio Braminico Sissa su richiesta del Raja Balhait che gli aveva chiesto di concepire un gioco […]

Continue reading »
1 2 3 7